Contattaci

Se vuoi scriverci, questo è il nostro indirizzo e-mail

(Basta copiare ed incollare il link nella vostra casella di posta elettronica).

22 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Cara Elly,
    complimenti sei un esempio positivo, una madre meravigliosa! Grazie per i preziosi! Anna Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per queste belle parole!

      Elimina
    2. come posso salvare i fail ..trovo attivita pubblicate su questo sito molto belle ma non riesto a salvarle

      Elimina
    3. Ciao!
      Innanzitutto, piacere di conoscerti e tante grazie per i tuoi apprezzamenti.
      Per i files, potresti registrarti a Scribd e scaricare il materiale da lì, oppure, puoi scrivermi in privato ed indicarmi ciò che ti interessa: farò in modo di inviarti tutto via e-mail.

      Elimina
  3. Ciao ! volevo scriverti un'email per i tanti complimenti che volevo farti ma non sono riuscita a visualizzare l'indirizzo, pur cliccando sopra... Ti scrivo qui allora... E' da poco che ho scoperto che non é obbligatorio far frequentare la scuola ai propri figli e devo dire che è illuminante ! ! ! Voglio raccogliere informazioni per valutare bene una futura scelta per il bene dei nostri figli ! grazie per quello che condividi. Sei bravissima !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao; Moira!
      Innanzitutto, piacere di conoscerti!
      Poi, grazie per le tue belle parole: sapere di essere di aiuto ad altri - anche solo nel mettere la pulce nell'orecchio- è sempre una gran soddisfazione!
      Per l'email... mi pare che funzioni prelevando il link e copia-incollandolo nella propria casella, però non sei la prima a dirmi questo: spero non ci siano problemi a me sconosciuti...

      Elimina
    2. credo dipenda dal fatto che non ho outlook configurato nel mio pc e quindi penso dovrei configurarlo per vedere l'indirizzo email (e poi copiarlo e incollarlo)

      Elimina
    3. Non so, nemmeno io ho Outlook, ma copia-incollando mi esce... però non sono un gran tecnico!

      Elimina
  4. Ciao carissima ,complimenti per il Blog , e per la scelta che avete fatto..è meraviglioso crescere, educare ed insegnare nello stesso tempo ai proprio figli a casa in un ambiente sereno ..ci penso pure io a home-schooling, visto che nella scuola dove va mia figlia ( 6 anni a dicembre ) ci sono delle insegnanti incompetenti e poco educate ,quindi a mia figlia non possono insegnare nulla di buono,visto che ha anche paura di andare a scuola ,non aggiungo altro !!!
    Diciamo che la storia si ripete avendo anche un ragazzo di 16 anni ...
    ..ti volevo chiedere delle cosine per la documentazione da presentare ecc. ..ma la tua email purtroppo non riesco a vederla :(
    ti lascio la mia irisadoo@hotmail.com

    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Ciao Mamma Elly, capita a volte che dopo sedute compitistiche particolarmente estenuanti, mi torna il pensiero più volte accarezzato della scuola familiare.
    Quando vedo i quaderni raddoppiare in spessore a causa delle famigerate schede tutte da colorare minuziosamente fino al più piccolo disegnetto, quando vedo che non si riesce a mantenere l'ordine sulle pagine, quando vedo una quantità di cose superflue e banali, quando mi accorgo che la scuola ci porta allo stress dei compiti a casa, affrontati 9 volte su 10 con svogliatezza e distrazione massima.
    Tutto questo mi fa pensare che forse ho sbagliato a non scegliere questa bella sfida, a non seguire questo bellissimo sogno nel cassetto della scuola a casa.
    ...E siamo solo in seconda elementare!
    Mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mia, ho letto subito il tuo commento, un paio di sere fa, ma non sono riuscita a risponderti prima perchè l'immagine di questi bimbetti costretti ad ore di fatiche in gran parte inutili mi ha fatto star male.
      Certo, la storia è nota ma... qualcosa che non va deve pur esserci.
      Poi, anche noi utilizziamo ANCHE le schede (soprattutto in materie più "tecniche" come grammatica e matematica)... ma con l'insegnamento individualizzato i tempi per ciascun bambino si abbreviano tantissimo. Lo stress da noia-compiti-verifiche, poi, è totalmente assente.
      Se poi per caso decideste di cambiare rotta e seguire il sogno della scuola familiare, fatemelo sapere: nel mio piccolo proverò di fare il possibile per accompagnarvi nell'inizio della nuova avventura.

      Elimina
  6. Ciao mamma Elly, ti ringrazio per la risposta.
    Già da ancor prima che nostra figlia iniziasse le elementari con mio marito ci eravamo informati in rete a riguardo della scuola familiare, noi nei mesi invernali abbiamo molto tempo libero, poi abbiamo mandato comunque a scuola la piccola perché è figlia unica e non volevamo privarla dell'esperienza di stare in compagnia di molti bambini.
    Lo scorso anno è iniziata la prima elementare, nostra figlia è la più piccola della classe in quanto nata a dicembre; questo primo anno scolastico si è concluso con un giudizio di immaturità espresso dalle maestre che pur sottolineando l'intelligenza e la creatività della bambina ne han lamentato la distrazione, la lentezza e il bisogno di essere seguita in modo continuativo per farle svolgere le attività, cosa che loro non possono fare perché la classe è numerosa.
    Spesso ci siamo ritrovati nei pomeriggi dopo la scuola a fare lunghissime sedute di compiti, a insegnare il metodo per scrivere, a completare ciò che non era stato finito in classe, talvolta a rifare daccapo le pagine più disastrate, il tutto con un notevole tasso di stress.
    Per questo anno attendiamo di sentire cosa ci diranno le insegnanti, cosa che avverrà tra breve, certo è che il sogno della scuola familiare, anche alla luce delle nuove direttive imposte dall'Unione Europea in materia di identità di genere, è sempre lì nel cassetto...
    Ciao e grazie.
    Mia.

    RispondiElimina
  7. Ciao MammaElly,
    da un paio di anno seguo il tuo interessantissimo diario telematico. Mi chiamo Sabrina, abito in provincia di Bergamo e ho tre bimbe (Sofia 4 anni e mezzo, Annamaria quasi 3 anni e Elisabetta 1 anno). Anche noi abbiamo scelto l'educazione in casa. Siamo un famiglia cattolica tradizionale e seguiamo il rito romano antico.
    Voglio complimentarmi con te per l'impegno che profondi nella crescita i tuoi bambini: ciò che fai è sicuramente molto più di quanto emerge dal "blog". Poiché non sono provvista di una creatività pari alla tua, prendo ispirazione dalle tue idee per poi adattarle alla mia situazione concreta.
    Sofia ha tanto voglia di imparare (conta oltre 100, disegna, comincia a leggere e a scrivere, ecc). E' una bambina molto curiosa e vivace. Ho letto che Margherita aveva sostenuto gli esami del primo anno (scuola elementare) in anticipo. Anche noi pensavamo di farlo l'anno prossimo. Devo ancora informarmi bene riguardo al programma e all'iscrizione.
    Conosci altre famiglie che fanno scuola parentale in provincia di Bergamo (o nelle zone limitrofe)? Noi, purtroppo non ne conosciamo.
    Sui siti "Controscuola" e "Scuola parentale" ci sono svariate famiglie: non le ho contattate, tuttavia, perché mi sembrano un po' distanti dal nostro modo di pensare (così come tutti gli altri siti e blog che ho visto in rete). Quello che mi ha colpito invece del tuo blog è il post "Perché fare scuola in casa": anche noi la pensiamo così.
    Per ora stiamo "lavorando" al nostro progetto di scuola parentale in silenzio, giacché la scelta di non mandare all'asilo la nostra primogenita è stata abbondamente biasimata da parenti e amici. Avete incontrato anche voi difficoltà in questo senso? Avresti, inoltre, dei libri da consigliarmi sull'argomento (e per preparazione alla prima classe elementare)?
    Non ti disturbo ulteriormente visto il poco tempo libero che avrai...
    Ti ringrazio e ti saluto cordialmente.
    Sabrina
    sabry0502@yahoo.it

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Purtroppo quando clicco su contattaci non mi dà l'indirizzo mail..cm devo fare? Se vuoi posso lasciarti il mio.. anna.zanardini@gmail.com

    RispondiElimina
  10. potreste manbdarmni il materiale per la prima comunione a questo indirizzo? martinagabriele93@gmail.com non riesco a scaricarlo...grazie

    RispondiElimina
  11. Ciao sono Elena e ho cinque figli.il primo va in prima media,le due bimbe frequentano le elementari,il quarto frequenta l'ultimo anno di materna mentre l'ultima ha solo sette mesi.portarli tutti a scuola,orari diversi,compiti a casa a non finire,soldi su soldi di fondo cassa......mi piacerebbe molto seguire la strada dell'istruzione a casa.la mia paura è quella di essere segnalata agli assistenti sociali magari proprio dalla scuola.come devo muovermi esattamente con la preside?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      In effetti, con tanti figli questo tran tran può essere particolarmente snervante e rasentare l'assurdo...
      L'istruzione parentale in Italia è perfettamente legale e sancita da alcuni articoli della Costituzione, per cui la scuola non può segnalarti od opporsi alla tua scelta, che va semplicemente comunicata per iscritto per ogni figlio, anno per anno. Molti dirigenti scolastici pretendono l'esame di fine anno, che in genere risulta il modo più utilizzato per verificare l'adempimento dell'obbligo scolastico. Se vuoi avere informazioni più dettagliate puoi scrivermi in privato - sperando che il link funzioni!- o dare un'occhiata ad http://educazioneparentale.org/.

      Elimina
  12. ciao, sono la mamma di una bambina di quasi 8 anni e faccio scuola parentale.
    ho appena conosciuto il tuo blog ed bellissimo
    ho iniziato a fare il lapbook dell acqua ma non sapendo le dimensioni é piuttosto difficile e non riesco a contattarti per mail.
    il mio indirizzo è carole.lassalle@hotmail.com

    RispondiElimina
  13. Ciao mammaElly, vorrei sapere se i tuoi figli fanno gli esami a scuola oppure no... I libri che usate, come avere una guida almeno all' inizio di questa esperienza, sono della PR di Lecce,Nardò. Io ho ancora un po' di tempo per decidere.. Mio figlio ha 22mesi... Vorrei essere sicura su come fare, visto che sicuramente avrò i familiari contro! Ho paura di non essere all' altezza, io e mio marito siamo diplomati, ma il risultato non è stato un granché..e x nostro figlio,ovviamente, vorremmo il massimo... Non vogliamo lasciare nostro figlio nelle mani di persone che potrebbero portarlo su una strada opposta ai nostri valori. Abbiamo pensato di iscriverlo ad un asilo di suore, ma avvolte anche le suore usano metodi severi e molte persone adulte ne hanno un brutto ricordo, come mio marito!...quindi abbiamo bisogno d aiuto... Ti ringrazio in anticipo.. Vorrei averti come sorella o vicina di casa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria,
      innanzitutto mi scuso per il ritardo nella risposta, ma sono stati giorni particolarmente intensi e impegnativi.
      Il tuo intervento è piuttosto articolato, e richiederebbe forse un'interazione a voce, a tu per tu.
      In generale, leggo nelle tue parole tanto entusiasmo ma anche un po' di ansia.
      Tuo figlio è ancora piccolo: avete ancora tanto tempo davanti prima che la decisione di educarlo a casa comporti incombenze burocratiche e prese di posizione ufficiali.
      Del resto, in breve: i miei figli sostengono gli esami annuali, per una tranquillità nostra; per i libri... c'è tanto tempo! Potrete chiedere alla scuola di riferimento i loro elenchi di libri di testo, o comprarne altri, o farli voi, o non usarli affatto: molto dipenderà anche dalla vostra decisione sull'attenervi o meno ai programmi ministeriali.
      L'essere o meno all'altezza è un cruccio di tutti i genitori, non solo di noi home-schoolers: in questo campo, come in tutti gli altri, sarà bello crescere insieme a vostro figlio ed accettare anche di inciampare, qualche volta.
      Per l'asilo... se la vostra intenzione è di far fare, poi, al bambino, la scuola primaria a casa... non so, forse inizierei questo percorso di crescita e apprendimento insieme già da ora, ovviamente se le condizioni pratiche lo permettono.
      Se hai bisogno d''altro, puoi scrivermi in privato: sarò lieta di aiutarti e, magari, di scambiare quattro chiacchiere con te!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...