giovedì 4 gennaio 2018

Dolce dono di Natale: cioccolate fai da te


Anche quest'anno ho preparato tanti piccoli doni in occasione di questo Santo Natale.
Come ogni anno, mi sono messa in cucina per regalare un po' di dolcezza a tutti i nostri cari.
Dopo cioccolatini, biscotti, confetture e ceste varie, nel 2017 è stata la volta delle cioccolate.
Non sono una pasticciera, non ho strumenti di precisione, e nemmeno un termometro. Il mio unico strumento è un piccolissimo fornelletto che ho in casa da tanti tanti anni. 

Comunque, "armata" di moooolta cioccolata al latte, fondente e bianca; di nocciole e mandorle tostate, oltre che di appositi stampi di silicone e di sacchettini di cellophane per alimenti, ho dedicato alla preparazione dei miei regalini gran parte dell'ultima settimana prima di Natale.
Dato il gran lavoro, ho pochissime foto dei lavori in corso... ed anche del lavoro finito: la delicatezza del prodotto e la necessità di conservare le cioccolate a bassa temperatura mi faceva correre tra balcone (per far indurire il cioccolato fuso) e cantina (per conservare le cioccolate finite e confezionate), fino al momento della consegna.
Comunque, due-tre tavolette alla volta, ho sciolto il cioccolato, l'ho "semi-temperato" (in mancanza dii un termometro e di un piano di marmo per la vera e propria temperatura, ho imparato a mescolarlo nel pentolino fino ad una temperatura più bassa di quella di fusione) e l'ho versato negli stampi.
Alcuni a forma di classica tavoletta quadrettata; altri, più piccoli, a forma di faccina di Babbo Natale.

Per le mie colleghe di lavoro, ho preparato proprio trenta piccoli Babbi Natale, da scegliere tra i tre gusti latte-bianco-fondente...

Altre cioccolate sono state confezionate in scatole di latta o di cartone assortite con i diversi gusti e formati, e con alcune tavolette decorate con pasta di zucchero.

Margherita mi ha aiutata dipingendo delle piccole lamine di pasta di zucchero bianca quadrata (tagliata sulla misura di una mezza tavoletta e "pressata" su un apposito stampino) con colori alimentari in gel... 
Questi piccoli "quadretti" sono poi stati posti sulle cioccolate della  stessa dimensione.

Qualche tavoletta è stata più semplicemente rivestita di pasta di zucchero rossa, sempre "timbrata" con alberello e scritte natalizie.

Altre cioccolate sonno state rivestite di pasta di zucchero rosa, resa più natalizia grazie a delle palline-codette argentate e ad una codetta gialla a forma di stellina.



In ogni scatola, un bigliettino d'auguri su cartoncino dorato, on scritte fustellate con la Big Shot in gomma crepla adesiva e un tocco di brillantini in mezzo.

7 commenti:

  1. Bellissimo!!!!!davvero notevole tutto il lavoro. Quanta cura dall ' inizio alla fine. Davvero notevole

    RispondiElimina
  2. Dolcissimo e sicuramente apprezzatissimo super brava.
    Grazie un caro saluto Bea

    RispondiElimina
  3. quanto lavoro e che bel risultato
    un babbo di cioccolato bianco lo avrei gradito :-)
    un bacio
    Sabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Sabri, ti garantisco che ci abbiamo proprio pensato!
      Ma... temevamo che la cioccolata si guastasse con la spedizione e le temperature altalenanti.
      Se prima o poi riusciremo ad incontrarci (sai che ci piacerebbe tanto conoscerti), sapremo come accoglierti!

      Elimina
  4. Bravi, quanto lavoro e che bel risultato.
    Siete d'ispirazione sempre.
    Un abbracci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...