venerdì 25 agosto 2017

I libri di Margherita: Flower



FLOWER

DATI EDITORIALI
Titolo:  Flower
Autrici: Elisabeth Craft, Shea Olsen
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Numero di pagine: 320
GENERE DEL LIBRO
Romanzo rosa.
TRAMA
Charlotte è una ragazza giovane, graziosa e seria il cui sogno è essere ammessa all’università di Stanford. Tutte le donne della sua famiglia, da sua nonna, a sua madre fino a sua sorella Mia, sono state rovinate da un uomo. Si sono ritrovate incinte e hanno dovuto abbandonare tutti i loro sogni. Charlotte ha giurato a se stessa che non farà la stessa fine, per cui studia duramente e lavora allo stesso tempo in un negozio di fiori. Non è mai stata fidanzata e non ha mai baciato un ragazzo. Il suo migliore amico è Carlos, un ragazzo gay e simpatico.
Una sera, nel negozio di fiori in cui lavora Charlotte, entra un ragazzo bello e gentile, dall’aria un po’ ombrosa, che dice di chiamarsi Tate e ordina un mazzo di rose rosse. La mattina seguente, lo stesso mazzo di rose rosse viene recapitato a Charlotte nella sua classe. Lei vorrebbe dimenticare Tate, una tentazione troppo grande per una ragazza che vuole pensare solo al suo futuro, ma lui continua a venire nel suo negozio e a parlarle, ad essere gentile. Dopo poco, i due si innamorano... Dopo una serie di avventure, litigi, divertimenti e momenti bellissimi, Charlotte scopre che in realtà lui è Tate Collins, un famosissimo cantante e star della musica americana, conosciuto da tutti.
Charlotte si sente ingannata... cosa succederà?
Il loro amore sarà più forte degli ostacoli o si dileguerà?
Quali altri frammenti dei loro passati si interporranno alla loro storia?
Charlotte sarà pronta a rinunciare alla se stessa che pensava di essere e a tutti i suoi sogni?
Le avversità sono tante...

COMMENTO PERSONALE
Questo libro mi è piaciuto abbastanza.
E’ scritto bene, con uno stile accattivante che ti incolla alle pagine, ma la storia è banale, si sa già dall’inizio come finirà la vicenda, è scontato.
La protagonista cambia idea facilmente, lui è carino ma spesso insensato.
Sono due bei personaggi, ma già visti mille volte.
Inoltre, durante il romanzo i protagonisti litigano e fanno la pace così tante volte, che il lieto fine non è nè indicativo nè incisivo.
Nonostante tutto non è un brutto libro è me è piaciuto.
E’ carino.



Con questo post partecipo al  "Venerdì del libro" di "HomeMadeMamma".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...